Vera giustizia: intervento sulla salute mentale contro incarcerazione

Molti fattori stanno guidando la consapevolezza della salute mentale negli Stati Uniti, che vanno dal lancio dell'Affordable Care Act nel 2010 alle implicazioni sulla salute mentale dell'attuale crisi della salute pubblica COVID-19. Tuttavia, abbiamo ancora molta strada da fare prima che la salute mentale sia trattata allo stesso modo della salute fisica.

Il nostro sistema di giustizia penale è un esempio calzante. Esiste una rappresentanza sproporzionata di individui con condizioni di salute mentale nelle aule di tribunale, nelle carceri e nelle carceri. In sostanza, gli istituti di correzione sono diventati de facto strutture per la salute mentale. Di conseguenza, le comunità stanno riconoscendo il valore nell'individuare i punti in cui gli individui con condizioni di salute mentale entrano in contatto con i sistemi di giustizia minorile e penale.

Ma come possono le comunità organizzare la collaborazione attraverso i molteplici sistemi che le persone coinvolte nella giustizia spesso toccano? Richiede la collaborazione tra agenzie per coordinare i servizi e deviare gli individui dal sistema di giustizia penale ai servizi necessari.

La sfida della salute mentale dei tribunali

Quasi il 25% delle persone coinvolte nel sistema di giustizia penale degli Stati Uniti riferisce di una grave malattia mentale. In particolare, tra il 2011 e il 2012, il 37% dei detenuti adulti e il 44% dei detenuti avevano una storia di una condizione di salute mentale, secondo il Rapporto 2017 del Bureau of Justice Statistics. Inoltre, circa il 65% ha un disturbo da uso di sostanze (SUD), secondo il Istituto nazionale sull'abuso di droghe.

Le persone con problemi di salute mentale e SUD hanno maggiori probabilità di essere arrestate rispetto alle persone senza queste sfide. A volte possono compiere atti che sembrano criminali, ma in realtà non lo sono, oppure possono esibire comportamenti sconvolgenti o fraintesi. Spesso in queste circostanze, gli astanti chiamano i 911 - innescando il coinvolgimento delle forze dell'ordine - invece di contattare un sistema di risposta alle crisi, se una comunità ha la fortuna di averne uno.

E il ciclo si ripete. Al momento del rilascio dal carcere, circa 50 percento delle persone con una malattia mentale rientrano nelle carceri entro tre anni dal rilascio, in parte a causa di un trattamento inadeguato basato sulla comunità o di una mancanza di connessione con le cure.

Collaborazione tra agenzie

I leader delle agenzie di giustizia minorile, giustizia penale e salute comportamentale sanno che il trattamento della malattia mentale migliora la salute e riduce la recidiva. Nonostante questo obiettivo condiviso, troppo spesso queste agenzie lavorano per scopi trasversali, con poca o nessuna collaborazione tra agenzie. Le loro diverse missioni e diversi stili di erogazione dei servizi possono portare a sforzi duplicati e lacune non intenzionali nell'assistenza.

Con la visione condivisa che la collaborazione è fondamentale per i servizi coordinati, le agenzie possono sviluppare processi per promuovere una collaborazione ad alto funzionamento. Il finanziamento intrecciato funge da funzione di forzatura del sistema, sostenendo responsabilità e responsabilità condivise; risorse condivise; condivisione sistematica delle informazioni; e l'equità generale tra le agenzie partecipanti. Inoltre, la gestione e la supervisione della qualità, sostenute dalla misurazione dei risultati, guidano il successo della collaborazione.

Questa collaborazione richiede organizzazione. Il Modello di intercettazione sequenziale (SIM) fornisce una struttura per il cambiamento che organizza la collaborazione attraverso i molteplici sistemi che le persone coinvolte nella giustizia spesso toccano. Beacon Health Options supporta la SIM, che identifica sei punti - o intercettazioni - in cui le persone entrano in contatto con il sistema di giustizia penale e descrive come un sistema organizzato può reagire in ciascuno di questi punti per prevenire il coinvolgimento continuo della giustizia penale. Nello specifico, la SIM fa quanto segue:

  • Richiede partnership e collaborazioni intersettoriali
  • Costruisce strategie per più fasi di intervento (con enfasi sugli interventi a monte che prevengono danni e costi elevati per una persona in crisi, la comunità e il sistema)
  • Si basa su una forte capacità logistica
  • Impiega lo sviluppo di competenze ad ampio raggio in più settori
  • Deve capire dove il sistema di salute mentale e giustizia penale devono necessariamente intersecarsi e lavorare collettivamente su strategie per disaccoppiare questa risposta quando non lo fanno

I tribunali specializzati supportano la deviazione dalla prigione

A titolo di esempio, Intercept 3 include carceri e tribunali come punti di intercettazione per la salute mentale. In questo frangente, il modello promuove salute mentale e tribunali della droga come tribunali orientati al trattamento che indirizzano i trasgressori con malattie mentali e SUD verso un trattamento obbligatorio e basato sulla comunità. L'obiettivo dei tribunali è allontanare questo gruppo di delinquenti dal sistema di giustizia penale, riducendo così la recidiva.

Uno studio citato dal National Institute of Corrections mostra che i criminali con una malattia mentale che sono passati attraverso i tribunali per la salute mentale hanno ridotto significativamente i tassi di arresto 12 mesi dopo l'iscrizione rispetto al tasso di arresti nell'anno precedente l'iscrizione. I tribunali di salute mentale portano anche a una diminuzione delle visite al pronto soccorso per lesioni legate al crimine, a un minor numero di interventi per il benessere dei bambini, a un migliore successo nei programmi di trattamento e altro ancora. Il Washington State Institute for Public Policy ha scoperto che i benefici dei tribunali per la salute mentale sia per i contribuenti che per i non contribuenti sono stati pari a $19.080 per il 2016, con una probabilità del 99% che i benefici supereranno i costi.

Gli individui affetti da malattie mentali meritano di ricevere cure, non di incarcerazione, proprio come le persone affette da cancro o malattie cardiache meritano di ricevere cure, nelle strutture sanitarie, non nelle carceri. Per saperne di più su come le comunità possono promuovere la parità sanitaria attraverso la collaborazione tra agenzie e il modello di intercettazione sequenziale, leggi il white paper di Beacon, "VERA GIUSTIZIA: intervento sulla salute mentale contro incarcerazione".


Commenti 37. Lascia nuovo

Lettura interessante. Il tribunale della droga ha mostrato molte promesse nella contea di Westmoreland.

Rispondi
Margaret Murphy
12 novembre 2020 16:44

Ho lavorato nelle carceri e le condizioni a chi soffre di malattie mentali è terribile !! Quando lavoravo in Ohio avevamo centri di cura in cui le pene venivano ridotte se completavi il programma. Ti abbiamo quindi istituito con la salute mentale nella comunità e una casa sobria. In CA ti lasciamo a una stazione di levrieri e sei da solo.

Rispondi

Grazie, Beacon, per aver contribuito a realizzare un cambiamento nel modo in cui interpretiamo il comportamento umano e nel modo in cui rispondiamo. Sappiamo da molto tempo che l'incarcerazione non è la risposta a una malattia per qualsiasi età.

Rispondi

In qualità di assistente sociale clinico indipendente autorizzato, ho scoperto che molti dei miei clienti hanno bisogno sia di supporto psicologico che di accesso all'assistenza sanitaria, alloggi sicuri e connessione con la comunità. Questo è il motivo per cui ho fondato "Clarity Community Connections", un'organizzazione senza scopo di lucro che aiuta le donne che stanno ricominciando dopo l'incarcerazione o il trattamento per uso di sostanze, nonché i giovani adulti che hanno difficoltà a iniziare da soli. Forniamo programmazione, gestione dei casi, tutoraggio, formazione e supporto.

Rispondi

Ho lavorato per anni come psicoterapeuta nel sistema carcerario. Questa iniziativa è assolutamente necessaria.

Rispondi

Questo pezzo affronta una lacuna di vecchia data nella politica e nella pratica della salute mentale / giustizia penale. Con i 20 anni di ricerca e di dati sugli ACE e sul loro effetto sulla salute mentale e fisica e sul coinvolgimento della giustizia penale, è tempo di guardare oltre gli ACE alla mitigazione sistematica e sistematica dell'impatto degli ACE attraverso servizi di prevenzione reale e impatto dello stress traumatico mirato abbattimento. Ciò si ottiene meglio attraverso i tipi di partnership che questo pezzo incoraggia e, cosa più importante, deve essere supportato attraverso flussi di finanziamento uniti per consentire servizi a basso costo su base continua. Nell'era di COVID, questo dovrebbe essere realizzato più facilmente che mai tramite gruppi video educativi di telemedicina. Il rimedio è l'assistenza informata sul trauma, la prevenzione è comunità informate sul trauma.

Rispondi
Laurie M Forbes, LCSW
12 novembre 2020 17:11

Sono totalmente d'accordo con questo. Ho lavorato nello Utah, dove i loro sistemi giudiziari hanno tribunali per la droga, tribunali per la violenza domestica e tribunali per le malattie mentali. Ho visto i clienti dei tribunali della droga e delle malattie mentali e il processo è stato molto buono. teneva le loro prigioni e le loro prigioni meno popolate, trattenendo i criminali duri perché c'era posto per loro.

Rispondi

Va tutto bene, ma abbiamo bisogno di un consenso pubblico. Parte della questione deriva dal movimento di deistituzionalizzazione. L'idea era di avere centri comunitari di salute mentale, ma questi non sono mai stati adeguatamente finanziati. Che il pubblico ha disinvestito così avidamente dall'istruzione pubblica (a livello locale, statale e nazionale la quota di finanziamento per l'istruzione è diminuita - controllando l'inflazione - nel tempo). Noi come professionisti dobbiamo far sentire la nostra voce per sostenere i finanziamenti per i servizi. Dobbiamo anche affrontare la disuguaglianza razziale. Il primo passo è riconoscere che c'è e intraprendere passi attivi per cambiare. Ciò richiede che riconosciamo che alcuni dei problemi che affrontiamo nelle comunità a basso reddito derivano da politiche sociali come il redlining sotto l'amministrazione FDR - che ha reso difficile per le persone di colore acquistare case. Finché non troviamo un modo, come nazione, per ammettere che la disuguaglianza razziale e le politiche sociali che rafforzano la disuguaglianza economica hanno portato ai problemi che dobbiamo affrontare, alcuni dei cambiamenti di livello superficiale sono proprio questo, cosmetici e destinati a fallire.

Rispondi

Sono un LMFT che occasionalmente ha fornito consulenza a persone che sono state incarcerate. Ho anche un figlio che ha alcuni problemi di salute mentale significativi ed è incarcerato per scelte sbagliate. Mi chiedo se le scelte non fanno parte della salute mentale. Lo vedo anche come uno che cade nel vuoto perché può funzionare nel mondo apparendo come se stesse solo facendo un comportamento criminale. Ma i suoi problemi di salute mentale non sono "abbastanza significativi" da consentire l'avvio di altri servizi per lui. Questo è un grosso problema per molti nel sistema criminale. Tuttavia non sono sicuro di avere risposte. Sono contento che qualcuno stia tentando di fare la differenza.

Rispondi
Debra Lee Suierveld
12 novembre 2020 17:45

Sono lieto di vedere che questi problemi vengono finalmente affrontati. Le carceri sono invase da persone che hanno bisogno di servizi di salute mentale e le abbiamo ignorate per troppo tempo.

Rispondi

Faccio parte di un'agenzia che lavora con il sistema di giustizia penale che fornisce SUD, il programma di Batterer e il trattamento per la salute mentale agli aspiranti delle agenzie della contea, statali e federali. per 5 anni abbiamo gestito un tribunale della droga nella contea di Napa fino a quando i fondi non si esaurirono.

Dobbiamo trattare e umanizzare coloro che hanno bisogno di essere sostenuti e impegnati nella nostra comunità, non emarginarli con poche o nessuna risorsa.

Rispondi

Sul punto! Completamente d'accordo. Ben scritto e deve essere considerato, soprattutto ora, con l'ascesa della pandemia COVID-19. Molte persone stanno prendendo i residui di questa malattia e sono mentalmente sconvolte. Evidentemente, è probabile che ci sia un aumento degli individui con problemi di salute mentale. Concordo sul fatto che sia necessario pianificare in anticipo per coinvolgere varie agenzie, inclusa la salute mentale, per analizzare, definire, collaborare e assegnare la fornitura di servizi in modo appropriato per ottenere il massimo risultato; giustizia e guarigione alla nostra nazione.

Rispondi
Brenda Wilking
12 novembre 2020 17:59

I tribunali specializzati, come i tribunali della droga e i tribunali speciali per i veterani con problemi di salute mentale possono avere un grande successo. Lavorare insieme per fornire psico-educazione e consulenza, nonché un adeguato aiuto medico può creare maggiori risultati positivi per le persone che altrimenti finirebbero in prigione.

Rispondi
Christine Reed, LCSW
12 novembre 2020 18:26

Grandi idee che riflettono la necessità di importanti cambiamenti sociali sistemici. Questo è nelle aree della riforma della giustizia penale relative agli interventi di salute mentale. Questi problemi sono stati aggravati a causa della rottura delle strutture istituzionali per il trattamento della salute mentale. Quando queste opzioni sono praticamente scomparse a causa di motivi assicurativi e di profitto, i malati mentali gravi sono diventati il problema del paziente, della famiglia e della comunità rispetto a una soluzione sociale. Le carceri e le prigioni sono diventate le nuove strutture di trattamento. È vero che quelle strutture per la salute mentale più vecchie avevano un disperato bisogno di miglioramenti nei loro interventi terapeutici. Ma ci sono stati grandi progressi in questo settore. Sembra che siano necessari cambiamenti per raggiungere molti livelli: riforme della giustizia penale, riforme dell'assicurazione sanitaria, riforme istituzionali sul razzismo, riforme economiche. Tutte queste aree necessitano di cambiamenti poiché miglioriamo anche la comprensione della salute mentale e dei disturbi da abuso di sostanze, interventi di trattamento efficaci a livello individuale, familiare e sociale. Penso che questo si riferisca anche alla necessità di cambiamenti più olistici nel modello medico di trattamento della malattia rispetto alla promozione della prevenzione e della comprensione e alla promozione di interventi di stile di vita sano. Questo ci porta ad altri livelli di sistemi ambientali e agricoli che necessitano di riforme. Il che porta alla scelta di riformare il dominio delle imprese o il cambiamento sociale. Ma adoro il modello proposto per le riforme giudiziarie e da qualche parte dobbiamo iniziare.

Rispondi

Mi piacerebbe collaborare e partecipare agli sforzi per servire i malati di mente in carcere! Oltre ai fatti menzionati in questo articolo, che sono molto veri, ci sono anche molti che si ammalano di mente a causa delle ingiustizie e degli abusi subiti come detenuti. Persone innocenti che vengono condannate, per mancanza di fondi per un buon avvocato, razzismo e discriminazione nei confronti di immigrati e minoranze. Nella mia clinica servo molti pazienti in quelle circostanze, ma mi piacerebbe espandere i servizi che potrei fornire, individualmente e in gruppo a questa comunità, raccogliendo più dati clinici per studiare ulteriormente questo problema che colpisce le nostre comunità, a livello di pubblico Salute. Come posso unire le forze con Beacon per farlo? Grazie per questa iniziativa fenomenale!

Rispondi
Sandra Hardy
12 novembre 2020 18:31

È bello sentire che le esigenze di coloro che sono coinvolti nel sistema di giustizia penale vengono riconosciute come esseri umani bisognosi di sostegno e non sempre prima di essere puniti. La malattia mentale è reale e ha conseguenze reali, soprattutto se non trattata.

Rispondi
Joseph Poitier, M. D.
12 novembre 2020 18:35

Questo è l'elefante nella stanza, "Race". Le carceri e le prigioni sono occupate in modo sproporzionato da persone di colore. La maggior parte delle persone incarcerate sono persone di colore. Abbiamo bisogno di scuole migliori in queste comunità, salute e cure mentali migliori. Dovremmo anche aver bisogno del coinvolgimento totale della comunità per prevenire l'incarcerazione piuttosto che avere società private che traggono profitto dall'incarcerazione di massa o come è stata chiamata "schiavitù per altro nome".

Rispondi

Sebbene sia d'accordo che i problemi di salute mentale di una persona debbano essere trattati, ritengo anche che le loro azioni criminali dovrebbero essere affrontate. Entrambi devono essere gestiti contemporaneamente in una struttura appropriata. Questa persona ha ancora commesso un crimine e deve essere ritenuta responsabile delle proprie azioni. Mentre lo fanno, dovrebbero essere valutati per una condizione di salute mentale e se ne esiste uno dovrebbe essere gestito. Non sono sicuro che inserirli in un ambiente basato sulla "comunità" sia sicuro per la comunità. Perché non gestire la loro salute mentale mentre sono all'interno e renderli una persona più sicura da rilasciare nella comunità. Potrebbe esserci un istituto di correzione per la salute mentale in cui vengono inviati. Forse non capisco cosa comportano questi programmi alternativi.

Rispondi
Corby Caffrey-Dobosh
12 novembre 2020 18:42

Credo che dobbiamo coinvolgere i programmi di laurea in giustizia penale. Ho tenuto per 18 anni vari corsi di sociologia e un corso di psicologia biologica alla Waynesburg University. Ho avuto spesso laureati in CJ e spesso hanno combattuto una prospettiva sociologica sul comportamento umano. Ho tentato di introdurre un corso di sociologia dei disturbi mentali, incoraggiando le major CJ a partecipare, ma il dipartimento di CJ mi ha detto che non era un corso necessario, nonostante il fatto che così tante persone con disturbi mentali vengano uccise dalla polizia, incarcerate o far sì che i loro bisogni di salute mentale rimangano incustoditi. Quelli nei programmi di giustizia penale spesso trascurano le questioni sistemiche e neurobiologiche che circondano e influenzano la presentazione del disturbo mentale e della criminalità. I sistemi carcerari non forniscono adeguati supporti di salute mentale per i bisognosi - mi ricorda Titticut Follies ... abbiamo bisogno che i dipartimenti collegiali di giustizia penale salgano a bordo, riconoscano che il comportamento umano non è bianco e nero e lavoriamo con le scienze sociali verso il cambiamento .

Rispondi
Joseph Poitier, MD
12 novembre 2020 18:47

Grazie a Beacon Health Options per aver segnalato questo problema allarmante.

Rispondi

La parte triste è che le informazioni presentate erano note al sistema di giustizia penale, così come in psicologia forense, sociologia e campi correlati. Mentre completavo la mia tesi di dottorato (Percentuali di delinquenti minorili e tassi di recidiva), è diventato chiaro che viviamo in un paese che ha intenzionalmente ignorato i bisogni dei malati di mente, soprattutto quando si tratta di cittadini neri nella nostra società. L'impatto di tale intenzionalità ha consentito il più alto tasso di incarcerazione di adulti e giovani (sproporzionatamente neri e marroni) di qualsiasi nazione sviluppata. Questo è un fallimento intenzionale del sistema di giustizia penale degli Stati Uniti e del governo degli Stati Uniti a causa di politiche note che ignorano specificamente i fattori attenuanti del crimine e della criminalità come lo stato di salute mentale, così come i dati insormontabili disponibili che indicano la disuguaglianza nella condanna tra razza e SES. I suggerimenti di cui sopra purtroppo non sono innovativi, in quanto sono raccomandazioni che sono state proposte più e più volte nella riforma del rientro e della prevenzione. Invece, come ha affermato una risposta, questa nazione deve riconoscere come il razzismo sistemico ha portato alle nostre disparità e al fallimento della nostra giustizia penale, e lavorare per correggere questo errore (ad esempio, cambiamenti nella legge, allocazione delle risorse). Questo è più grande del crimine e della punizione in America. Come medici, non possiamo avere un impatto significativo se non abbiamo una comprensione del ruolo del razzismo nel sistema di giustizia penale e nelle leggi sulla condanna negli Stati Uniti. È necessario chiedere finanziamenti e ritenere responsabili i funzionari eletti è fondamentale (prima e dopo le elezioni). Grazie per avere questa discussione

Rispondi
Frank Satterfield
12 novembre 2020 19:12

Concordo sul fatto che gli individui con disturbi di salute mentale dovrebbero ricevere un trattamento adeguato in un contesto appropriato. Vorrei anche suggerire che le statistiche dimostrino che un buon numero di persone nelle nostre carceri soffre di disturbi da uso di sostanze e che anch'esse dovrebbero ricevere cure.
Mettiamo insieme le nostre risorse e idee e proviamo a trovare soluzioni a entrambi questi problemi.

Rispondi
Suzanne Kresiak
12 novembre 2020 19:48

L'agenzia per cui lavoro nella contea di Berkshire, nel Massachusetts, ha avuto medici di crisi che hanno risposto insieme alla polizia alle chiamate da un paio d'anni ed è un programma di successo fenomenale. Non solo innumerevoli persone sono state deviate dall'arresto e poi spesso dall'incarcerazione, ma l'individuo può essere rapidamente rintracciato nei servizi ambulatoriali per ottenere l'aiuto di cui ha bisogno. Il clinico è anche in grado di fornire servizi ai familiari o ad altre parti coinvolte che sono testimoni e / o coinvolti nella situazione acuta. La collaborazione è stata anche un'opportunità per i settori del lavoro sociale e delle forze dell'ordine di capirsi, istruirsi a vicenda e costruire alleanze nella comunità a beneficio di tutte le persone servite.

Rispondi

Ho lavorato come consulente traumatologico in una prigione della contea. Onestamente tutti hanno avuto un trauma. Gli altri consiglieri non erano attrezzati per aiutare i detenuti con i loro traumi. Molto è atterrato sulle mie spalle. Abbiamo visto una grande riduzione della recidiva dopo aver fatto il trattamento del trauma insieme alla consulenza sulla dipendenza.
Parte del problema erano gli ufficiali che sentivano che stavamo portando via i loro posti di lavoro riducendo la recidiva. Alcuni hanno cercato di lavorare contro di noi. dobbiamo smetterla di guardare i delinquenti come degenerati e più come persone che sono cadute in crisi e hanno bisogno di sostegno e smettere di guardare al carcere come a un'istituzione a scopo di lucro che dipende dai dolori degli altri.

Rispondi

Ho avuto un cliente che è stato indirizzato a un'alternativa per la salute mentale.
* gli è stato richiesto di assumere farmaci a cui reagiva male.
* era tenuto a prendere lezioni di gruppo in un'area che ha innescato un trauma sottostante.
* non aveva voce nel trattamento.
* si è suicidato!
Credo nelle alternative all'incarcerazione. Quando era in prigione, non gli erano permessi i suoi farmaci, è stato picchiato dal suo compagno di cella, è stato altrimenti abusato. Ma lui e la sua famiglia dovevano avere voce in capitolo nel processo !!!!!

Rispondi

Amen! Grazie ! Finalmente una vera risoluzione. Tutti i collegamenti devono essere collegati dall'inizio per evitare il sistema di giustizia penale. L'inizio è sempre la madre, il nucleo familiare. Aiuto e supporto dovrebbero essere disponibili gratuitamente in ogni negozio della comunità, proprio come c'è Publix o un CVS ad ogni angolo. Se genitori e figli sono coinvolti e collegati al sostegno e all'aiuto della comunità, l'unità familiare funzionerà in modo sano, producendo bambini sani, diventando e funzionando come adulti sani e felici, con meno o, si spera, nessuna sfida in futuro.

Rispondi
Laurie Sauber
13 novembre 2020 1:27 am

Grazie per aver condiviso questo articolo. È una testimonianza ancora una volta, che se non applichi la risposta corretta se non capisci e conosci accuratamente il problema. Si spera che la politica / assistenza sanitaria soddisfi le esigenze in modo che le persone possano ottenere l'aiuto di cui hanno così disperatamente bisogno.

Rispondi

Amo questo!! Una componente che viene affrontata qui è consentire alle persone di mantenere il rispetto di sé all'interno del sistema. È così importante! Grazie!!

Rispondi

Inizia dall'inizio. Ogni sistema scolastico dovrebbe avere ampi consulenti qualificati e un supporto familiare intensivo. Questa alleanza dovrebbe iniziare presto, un coinvolgimento proattivo. Soluzione abbastanza semplice
FD Pritt, MS LPC NCC

Rispondi

È decisamente necessario un intervento e vedo come si possa ridurre la recidiva. Sono completamente d'accordo.

Rispondi
Madelon kendricks, LCSW-R
13 novembre 2020 14:45

La povertà è una delle cause principali dei problemi di salute mentale, la mancanza di accesso ai servizi di salute mentale è acuta.
Il modello per i servizi basati sulla comunità non si è concretizzato come previsto. La mancanza di assistenza sanitaria, alloggio e salario dignitoso ha creato una sottoclasse permanente. Covid ha esposto i problemi fondamentali che hanno sempre colpito molte comunità.

Rispondi
Alexia Baca Morgan
13 novembre 2020 16:03

Mi chiamo la dottoressa Alexia Baca Morgan e sono stata coinvolta nella creazione dei sistemi di salute mentale per il dipartimento di correzione della California presso le due strutture per le donne e l'ambulatorio in libertà vigilata. Sono d'accordo con i cambiamenti che devono essere fatti e mi piacerebbe molto farne parte. Il nostro tasso di successo è stato sicuramente di 25% in tutto lo Stato della California per i cittadini incarcerati. Per favore fatemi sapere come posso essere coinvolto. Attualmente sto organizzando un comitato di oratori per parlare con i dipartimenti di polizia locali e altre agenzie su questo problema. Sono così orgoglioso di te per aver lavorato su questo problema. Cordiali saluti Dr Alexia Baca Morgan

Rispondi

Ho lavorato in una prigione della California con i malati di mente per oltre nove anni. Stranamente, il trattamento fornito è di gran lunga superiore a quello che le persone ricevono nella comunità. Ciascuno dei detenuti è stato programmato per quattordici gruppi a settimana. Questi includevano gruppi orientati alla psicoterapia, gruppi e gruppi ricreativi. Inoltre vedevano uno psichiatra circa una volta al mese e un terapista almeno ogni due settimane. Tuttavia, per la maggior parte di questi detenuti, avrebbero potuto ricevere questo trattamento nella comunità. È particolarmente spaventoso apprendere quanto costa stare in prigione. Per i malati non mentali il costo è di circa $50.000 all'anno. Per i malati di mente, è di circa $75.000. Pensa a cosa potremmo fare per i malati di mente in questo stato se questi fondi venissero trasferiti al sistema di salute mentale.

Rispondi
Mary Cooper PhD
17 novembre 2020 17:35

Questo è un ottimo inizio per un serio problema sociale. Poiché gli ospedali per la salute mentale a lungo termine sono stati chiusi negli anni '70 e l'infrastruttura proposta dei centri di salute mentale della comunità PIÙ le strutture residenziali nella comunità non si sono sviluppate, le carceri e le prigioni sono diventate case per i malati di mente. Grazie per aver lavorato su questo grave problema.

Rispondi
Maire Taylor
18 novembre 2020 22:43

Così felice di vedere questo! Chiunque desideri essere coinvolto e promuovere la giustizia unitiva, contro la giustizia punitiva del nostro sistema attuale, controlla l'Alleanza per la giustizia unitiva su a4uj.org.
Migliore! Maire Taylor, LCSW

Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *
I commenti inappropriati e / o non attinenti all'argomento in questione non verranno pubblicati.

it_ITItaliano