Migliorare la salute attraverso l'alloggio

I determinanti sociali della salute stanno guadagnando maggiore attenzione, soprattutto perché la ricerca continua a mostrare quanto i bisogni sociali non soddisfatti influiscano in modo significativo sulla nostra salute. Si dice spesso che il codice postale sia più importante del codice genetico nel determinare la salute e il benessere generale.

Probabilmente, da nessuna parte questo è più vero che per le persone che soffrono di senzatetto cronico. Come si può stare bene se non si soddisfa il fondamentale fondamentale della vita: un tetto stabile sopra la testa? È per questo motivo che il Massachusetts Behavioral Health Partnership (MBHP) di Beacon Health Options e la Massachusetts Housing and Shelter Alliance (MHSA) hanno avviato il programma Hospital to Housing.

Lanciato nel 2016, Hospital to Housing aiuta i senzatetto cronici, in particolare quelli che usano frequentemente l'assistenza sanitaria comportamentale ospedaliera, ad accedere a alloggi di supporto permanente, assistenza sanitaria primaria e comportamentale e altri servizi basati sulla comunità, con l'obiettivo finale di migliorare la loro salute. I risultati di un recente studio sui risultati dimostrano che il programma sta effettivamente migliorando la salute e il benessere.

Programma dadi e bulloni

Collaborando con MHSA, MBHP ha assunto e formato cinque operatori sanitari di comunità (CHW) esperti nel servire persone senza dimora e li ha assegnati a rifugi e unità di degenza nelle comunità chiave del Massachusetts. I CHW incontrano le persone idonee ovunque si trovino - in ospedale, per strada o nei rifugi - e li aiutano ad accedere agli alloggi e ai servizi basati sulla comunità.

In particolare, i CHW aiutano i partecipanti al programma a completare le domande di alloggio, ad affrontare le sfide dei trasporti, a risolvere i problemi dei precedenti penali che possono ostacolare l'accesso agli alloggi e altro ancora.

Lo studio e i suoi risultati

Per misurare i risultati di salute di un partecipante, lo studio ha esaminato i dati sulle affermazioni per discernere eventuali cambiamenti nel modello dei servizi un anno prima e un anno dopo l'iscrizione al programma. Un cambiamento nei modelli di costo durante questo periodo che riflette il minor uso di cure intensive 24 ore su 24 - aumentando al contempo l'uso di servizi ambulatoriali - indica che la salute delle persone sta migliorando, poiché non hanno più bisogno di servizi più intensivi.

MBHP ha confrontato i costi dei servizi utilizzati da due gruppi di individui con una storia di senzatetto e malattie mentali: il primo gruppo era di 20 partecipanti al programma Hospital to Housing continuamente iscritti e il secondo gruppo includeva 45 persone non iscritte al programma. I risultati sono stati i seguenti:

1. Utilizzo di livelli di assistenza 24 ore su 24, inclusi ricoveri psichiatrici ospedalieri e gestione dell'astinenza da disturbi da uso di sostanze

  • Una diminuzione del 54% per gli individui iscritti al programma
  • Una diminuzione del 2% per il gruppo di confronto

2. Utilizzo dei livelli di assistenza ambulatoriale

  • Un 23 percento aumentare dai partecipanti al programma
  • Un 43 percento diminuire dal gruppo di confronto

Tuttavia, sono più dei dati che supportano il valore del programma. Il suo valore sta anche nelle parole delle persone servite dal programma. Dice un partecipante:

“[Lavorare con il mio CHW] in realtà non mi rende così stressato. . . Perché so che c'è qualcuno che potrei chiamare ogni volta che ne ho bisogno, per aiutarmi. E prima di lei, non avevo nessuno da chiamare ".

Lezioni imparate

I risultati dello studio supportano l'opinione che qualcosa di basilare come l'alloggio può migliorare il benessere di una persona. Gli Stati Uniti spendono approssimativamente $ 3,5 trilioni all'anno per l'assistenza sanitaria ma spende una parte relativamente piccola della sua economia in servizi sociali che forniscono ai cittadini risorse di base, come alloggi stabili, cibo nutriente e trasporti agli appuntamenti dei medici. Ulteriore, Gli americani hanno l'aspettativa di vita più bassa e più condizioni di salute croniche tra paesi comparabili, tra cui Giappone, Svizzera, Svezia, Germania e altri.

Tali dati forniscono spunti di riflessione. Dove vogliono gli americani spendere i loro sudati dollari per migliorare la loro salute e il loro benessere? Se la visione finale è quella di passare a un modello che presta maggiore attenzione ai determinanti sociali della salute, l'industria della salute comportamentale - con i suoi numerosi punti di contatto attraverso il continuum sanitario e dei servizi sociali - è pronta a prendere l'iniziativa nel cambiare quella dinamica.


Commenti 17. Lascia nuovo

Janet Plotkin-Bornstein, PhD
21 ottobre 2020 ore 19:00

Apprezzo molto quella che sembra essere la sintonizzazione e la sensibilità di Beacon Health alla natura mutuamente influenzante dei fattori psicologici e dei cosiddetti fattori sociali esterni. Grazie per questa saggezza.

Rispondi

Questo è meraviglioso!

Rispondi

Sembra un ottimo programma. Nella mia pratica c'erano quattro donne anziane che, per diversi motivi, sono state rimosse dalla casa nel 2019. È stato doloroso cercare di aiutarle, soprattutto perché gli alloggi sono insufficienti. Anche se questo può essere un inizio, il vero problema da affrontare è semplicemente convincere lo stato a fornire alloggi più semplici. Fino a quando non lo faremo, le persone saranno per strada o rimarranno in luoghi che non danno loro un posto da chiamare proprio. I costruttori che hanno le cosiddette unità di "alloggio a prezzi accessibili" sono ben al di sopra di quanto è fattibile per gli anziani che vivono di sicurezza sociale. Quindi non è fattibile. Deve essere un alloggio ben finanziato.

Rispondi
MaryBeth Stemp
21 ottobre 2020 19:16

Questo lavoro è essenziale. Hospital to Housing aiuterà tutti noi! Grazie per aver condiviso questo articolo.

Rispondi
Barbara Anderson
21 ottobre 2020 19:17

Questa premessa sembra così ovvia che è difficile comprendere perché non ci sia più sostegno da parte delle nostre entità governative. Abbiamo visto i benefici di un piccolo progetto finanziato privatamente nella nostra comunità rurale, ma sfortunatamente non è stato raccolto dal nostro governo locale o provinciale. Anche quando viene mostrato loro la strada, lasciano cadere la palla.

Rispondi
Doreen Plante
21 ottobre 2020 19:29

Assolutamente! Questa è un'iniziativa tanto necessaria! Come medico in un codice postale con poche o nessuna sistemazione disponibile per i clienti con malattie mentali croniche, sono testimone del turbamento e della frustrazione dei clienti in cui la mancanza di alloggio ha portato a crisi e ha un impatto così negativo sul benessere fisico, mentale ed emotivo dell'individuo. D'altro canto, ho sperimentato i risultati sorprendentemente positivi per i clienti quando viene fornito un alloggio. La gratitudine espressa e il miglioramento della condizione generale di avere un posto da chiamare casa è significativa.

Rispondi
Genata Carol
21 ottobre 2020 19:40

Ho lavorato per 20 anni con persone senza fissa dimora con una serie di problemi (HIV, dipendenza, malattie mentali).
Nella mia esperienza, i CBO sono in una posizione ottimale per avere successo con questa popolazione, essendo in grado di fornire una serie di servizi essenziali in un ambiente a bassa domanda. Molte persone senza dimora sono sospettose di istituzioni come gli ospedali, ma più a loro agio con ambienti più piccoli e più personali.
I principali problemi che abbiamo incontrato sono stati una grave mancanza di alloggi di qualsiasi tipo (solidali, indipendenti, ecc.)

Rispondi
Lili Endlich
21 ottobre 2020 19:46

Sono stato nel consiglio di amministrazione di un centro di accoglienza per senzatetto malati di mente, qui a Los Angeles dove abbiamo una grande popolazione di senzatetto, quindi ho una buona idea del problema. Apprezzo molto l'apprendimento di questo servizio alla comunità e spero solo che tu lo espanda ad altri stati.

Rispondi

Mi piacerebbe che Beacon e altre compagnie assicurative adottassero la gestione dei casi per i clienti lievi / moderati a nostra cura. I nostri clienti senza protezione sono privati del sonno e hanno bisogno di supporto per oltre un'ora alla settimana nel mio ufficio. Anche i recentemente ospitati hanno bisogno di assistenza per orientarsi al mondo dei rifugiati.

"Soffrendo di mancanza di sonno, come dovrebbe un senzatetto fare tutte le cose necessarie per superare il suo senzatetto?" chiede Kevin Barbieux, che scrive sotto il nome di The Homeless Guy.

Rispondi
Judith Bergson
21 ottobre 2020 19:53

Una zona meravigliosa su cui concentrarsi!
Non dobbiamo dimenticare quelle famiglie che sono ospitate male così come quelle
sull'orlo del senzatetto.

Rispondi

Plaudo a tutti i risultati. Nella contea di Orange abbiamo un sistema che inizia con il livello di assistenza ospedaliera, il livello di assistenza ambulatoriale per la riabilitazione residenziale fino a pensione e cure, vitto e alloggio e poi Vita indipendente. Lavoro come dipendente Beacon, quindi anche Beacon è coinvolto in questo programma con l'obiettivo di una vita indipendente.

Rispondi

Questo è assolutamente necessario ed essenziale affinché i pazienti dispongano di una così grande risorsa per aiutarli a mantenere la stabilità e il benessere della salute mentale. Troppo spesso i senzatetto hanno afflitto, soprattutto gli emarginati e gli svantaggiati. Ben fatto BEACAN !!!

Rispondi

Sono impressionato. Mi rende orgoglioso di essere un fornitore di un'azienda con una visione più ampia di salute, trattamento e prevenzione. Soprattutto, spero che iniziative come questa facciano una differenza positiva nella vita delle persone!

Rispondi
bernadette d'oro
22 ottobre 2020 13:19

I senzatetto sono più spesso una causa, non un effetto di problemi di salute mentale. Essere ospitati e al sicuro è la necessità più elementare, ma il nostro paese ha permesso che i senzatetto continuassero. È passato di moda per porre fine ai senzatetto in America. Sono contento di vedere Beacon contribuire a questo.

Rispondi

Ho pensato che la chiave fosse 'avevamo qualcuno da chiamare se avessimo un problema. Se solo sapessero
avevano quel sistema di supporto di cui non avevano bisogno per fare quella chiamata.

Rispondi
Pamela Paul
23 ottobre 2020 22:57

Questa è una causa degna! Ottimo lavoro!

Rispondi

È bello sentire che Beacon sta prendendo provvedimenti per affrontare la sfida di trovare alloggi a prezzi accessibili per i senzatetto, e in particolare quelli con problemi di salute mentale. Bravo! Ora, se riesci a persuadere alcune delle altre grandi compagnie di assicurazione sanitaria a fornire finanziamenti, o salire a bordo, questo problema potrebbe presto diventare una realtà perduta. Grazie!

Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *
I commenti inappropriati e / o non attinenti all'argomento in questione non verranno pubblicati.

it_ITItaliano