[Salta al contenuto]

Aumenta la produttività: supporta la salute mentale dei dipendenti che lavorano da remoto

L'impatto della pandemia COVID-19 sulla nostra salute mentale sta diventando ben noto. In un sondaggio recente dalla Kaiser Family Foundation, circa il 40% degli adulti americani ha riportato sintomi di ansia e depressione dovuti a fattori di stress legati alla pandemia. L'isolamento sociale, la perdita del lavoro, lo stress genitoriale aggiunto e lo sconvolgimento generale possono spiegare la pressione aggiuntiva.

Potrebbe esserci un cambiamento che molte persone non si aspetterebbero di avere un impatto negativo: lavorare da casa. In effetti, le persone hanno risposto in modo diverso al passaggio dall'ufficio aziendale all'ufficio domestico, soprattutto per quanto riguarda la cultura del posto di lavoro. Affinché le aziende rimangano e diventino ancora più produttive, la direzione sta imparando l'importanza di sostenere la salute mentale dei dipendenti.

Tuttavia, come lo facciamo per una forza lavoro che lavora da remoto? Un compito del genere può sembrare scoraggiante, ma ci sono misure che le organizzazioni possono intraprendere per promuovere la salute e il benessere dei propri dipendenti remoti.

Perché la transizione è difficile per alcuni

Mentre molte persone apprezzano l'assenza di un pendolarismo e la flessibilità generale di lavorare da casa, altri hanno avuto più problemi con la transizione. Ci sono gli ovvi fattori di stress del lavoro a distanza: bambini che scolarizzano a casa; linee sfocate tra lavoro e tempo personale; competere per uno spazio di lavoro con un partner o un compagno di stanza; e altro ancora. Ad alcune persone manca la socializzazione che offre il posto di lavoro.

Ci sono stati anche cambiamenti nella cultura aziendale per alcune persone che sono passate al lavoro da casa. Non sorprende che i dipendenti che normalmente lavoravano in loco fossero tre volte più propensi a dire che la cultura aziendale era peggiorata rispetto a quelle persone che già lavoravano a distanza, secondo un sondaggio di 1.000 persone che lavorano da casa. Quasi il 50% degli intervistati ha affermato che il lavoro a distanza ha reso la collaborazione più difficile e più della metà ha riferito che la pandemia ha messo a dura prova i loro rapporti con i colleghi.

Offri risorse di salute mentale per supportare i lavoratori a distanza

Chiedere ai dipendenti cosa possiamo fare per sostenere la loro salute mentale è il modo migliore per scoprire ciò che vogliono e di cui hanno bisogno. Gli intervistati al sondaggio su 1.000 dipendenti che lavorano a distanza hanno affermato che offrire risorse per la salute mentale è un modo eccellente per sostenere il benessere mentale.

Le risorse per la salute mentale sono disponibili in molte forme, come le risorse online e la salute mentale come beneficio coperto. I programmi di assistenza per i dipendenti (EAP) sono un'altra opzione che offre facilità e convenienza senza alcun costo per il dipendente. Esiste un'opportunità per migliorare l'utilizzo di EAP, che è in media inferiore al 10 percento. La percezione della riservatezza da parte dei dipendenti è una preoccupazione, ma un altro problema è che le aziende tendono a non promuovere tutti i vantaggi che un programma EAP può fornire. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per invertire questa tendenza.

  • Includere le informazioni sul programma nell'orientamento dei nuovi dipendenti.
  • Assicurati che i tuoi manager siano istruiti sui vantaggi del tuo EAP in modo che possano consigliarlo ai dipendenti. Inoltre, assicurati che i manager sappiano che possono chiedere supporto quando hanno a che fare con un dipendente in difficoltà.
  • Mantieni la visibilità del programma attraverso una campagna promozionale in corso. Distribuire materiale didattico per ricordare ai dipendenti e alle loro famiglie le risorse disponibili.
  • Chiedi al tuo EAP di ospitare webinar di attualità che siano interessanti e coinvolgenti per i tuoi dipendenti.
  • Ridurre lo stigma relativo all'accesso al supporto per la salute mentale evidenziando altri servizi EAP, come le risorse per il lavoro / la vita o la pianificazione legale e finanziaria, ecc.
  • Pubblica informazioni su come accedere ai servizi EAP sull'intranet aziendale e su altre modalità di comunicazione a livello aziendale.

Altri modi per supportare la salute mentale dei lavoratori a distanza

Ci sono cambiamenti nella politica e nella cultura aziendale che i datori di lavoro possono apportare per aiutare a sostenere la salute mentale dei dipendenti. I suggerimenti includono:

  • Incoraggia i tuoi dipendenti a prendere il loro tempo libero retribuito (PTO). Una cosa è fornire ai dipendenti la presa di forza, ma esortarli a prenderla significa fare il possibile. Con il lavoro da casa che sfuma i confini tra vita personale e professionale, è più facile per i dipendenti lavorare più ore. Incoraggia i tuoi dipendenti a prendersi del tempo libero e assicurati che il loro carico di lavoro consenta loro di farlo.
  • Promuovi giorni di salute mentale. Tendiamo a considerare i "giorni di malattia" come quei giorni assegnati per prendersi delle ferie per motivi di salute fisica, come l'influenza. Tuttavia, dobbiamo ampliare questo significato per includere la salute mentale se vogliamo affrontare in modo significativo la salute e il benessere generale dei dipendenti. Se qualcuno dice di aver bisogno di una "giornata della salute mentale", i tuoi manager dovrebbero prenderlo sul serio.
  • Assicurati che i tuoi manager facciano il check-in con i loro dipendenti. Lavorare da remoto non significa che non possano esserci controlli regolari per vedere come stanno i dipendenti. Poiché i drop-in in ufficio o nel cubicolo potrebbero non essere più un'opzione, i manager devono essere proattivi nel contatto con la base. Tali check-in sono ancora più significativi se sono separati dalle riunioni di lavoro regolari.
  • Organizza attività sanitarie virtuali. Molte aziende organizzano attività sanitarie sul lavoro, che vanno dalle riunioni in loco del WW (Weight Watchers) alle passeggiate di gruppo programmate durante l'ora di pranzo. Alcune di queste attività possono essere svolte virtualmente come un gruppo, come programmare gli orari per l'intera squadra per fare passeggiate regolari dalle rispettive case. Considera l'idea di stabilire obiettivi di distanza o tempo per motivare i dipendenti.

Per molte organizzazioni, resta da vedere il futuro del modo in cui i dipendenti lavoreranno, in remoto o in loco. Indipendentemente dal risultato, è intelligente prepararsi a quello che potrebbe essere un cambiamento permanente nella cultura del posto di lavoro. Prepararsi a sostenere la salute mentale dei lavoratori a distanza è senza dubbio l'iniziativa più importante di tutte.


Commenti 7. Lascia nuovo

Questo è un ottimo promemoria e / o informazione per i manager / supervisori per essere consapevoli dei loro dipendenti che lavorano a distanza. Tendiamo ad essere coinvolti nelle nostre responsabilità quotidiane che solo perché il dipendente è fuori sede non significa che dovrebbe essere fuori di testa. Io stesso mi metterò in contatto con il nostro programma EAP per vedere se possono fornire una breve presentazione a tutto il personale. Grazie per questa informazione!

Rispondi
Maureen McGovern
28 aprile 2021 ore 17:00

A molti dei miei clienti manca di più la socializzazione lavorativa.

Rispondi

Questo è circa un anno in scadenza. E mancano molti dei comportamenti di supervisione / gestione che mantengono i dipendenti remoti (lavoratori a casa, assegnati a distanza e frequenti guerrieri della strada) parte del team e motivati.

Rispondi

La pandemia ha inaspettatamente portato la consapevolezza a molte persone che avevano bisogno di più tempo lontano dal lavoro, avevano sofferto - pre-pandemia - a un livello di cui non erano del tutto consapevoli. Sono contenti di aver preso una pausa dalle routine soffocanti. Per molti anni prima della pandemia, la tecnologia si era sviluppata abbastanza da consentire ai dipendenti di ricevere e rispondere alle e-mail di lavoro ventiquattr'ore su ventiquattro. Le aziende si sono ridimensionate e ottimizzate per molti anni e hanno aumentato il carico di lavoro dei dipendenti: produttività a un costo inferiore. Molte persone lavorano normalmente cinquanta e sessanta ore alla settimana e dedicano metà del proprio guadagno all'affitto e ai mutui. Le cause sistemiche della malattia, radicate in un'etica del lavoro problematica e in un'economia complicata, sono cresciute enormemente. La pandemia ha portato in parte alla luce i costi per la salute umana. Ora sono necessari cambiamenti permanenti nel lavoro e nello stile di vita. La psicoterapia e la medicina non possono trattare le cause profonde di ciò che sta danneggiando gli individui.

Rispondi
Brenda Marris
29 aprile 2021 1:19 am

Questo è un grande articolo! Si spera che le persone in HT avvieranno alcune o tutte queste idee

Rispondi

"Chiedere ai dipendenti cosa possiamo fare per sostenere la loro salute mentale è il modo migliore per scoprire ciò che vogliono e di cui hanno bisogno".

È incredibile come poche aziende si prendano il tempo per conoscere davvero i propri team e il proprio personale. Invece di proiettare ciò che PENSIAMO che i nostri team abbiano bisogno, chiedi loro!

Allo stesso tempo, scopriremo fino a che punto la tua azienda è inclusiva. Se c'è un respingimento, o se non riceviamo un ottimo feedback o partecipazione, è probabile che i nostri team non ottengano le sensazioni e le buone vibrazioni di un ambiente di lavoro inclusivo.

A quel punto, non è solo il lavoro da casa ad aumentare i problemi di salute mentale, è anche che il nostro posto di lavoro non è psicologicamente sicuro per loro.

Rispondi
Susan Davis-Marsters
30 aprile 2021 18:07

La telemedicina ha reso disponibile la consulenza a molti che non sarebbero altrimenti in grado di utilizzare i servizi di salute mentale. Penso che sia importante che la consapevolezza di questi tipi di servizi sia disponibile durante i nuovi processi di assunzione. Per alcuni, la telemedicina è una delle poche interazioni sociali che alcune persone ottengono durante la pandemia

Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *
I commenti inappropriati e / o non attinenti all'argomento in questione non verranno pubblicati.

Collegamento superiore
it_ITItaliano